Periodico di cultura fondato a Palermo nel 1901

Sicilianamente
La Sicilia si racconta, concorso

Articolo inserito da il
1.522 letture, 2 commenti

Stampa

“Sicilianamente” è un concorso che da quasi un decennio viene bandito dal Settore Socio Culturale del CRAL della Regione Siciliana-Sezione Provinciale di Palermo.Ogni anno attira moltissimi concorrenti a parteciparvi nelle sezioni che lo compongono e che convergono su un unico tema. Quello di questa edizione é “La Sicilia si racconta: parole ed opere per descrivere e rappresentare la Sicilia di ieri, oppure di oggi, ovvero di domani”. Le sezioni premiate sono: Disegno/Pittura; Fotografia; Poesia/Prosa (italiana); Poesia/Prosa (siciliana). Dal 2012 si è aggiunto anche un Premio speciale intestato a Roberta Lombardo di cui viene ricordata la  lirica “Come in treno”.

Come in treno
un viaggio in cui fuggono i pensieri
ma il binario rimane
sempre quello su cui giocavi da bambina.
Vorrei afferrarti le mani
Il viso che guarda curioso dal finestrino,
lontano per scoprire
in anticipo il tragitto futuro.
Volato via è il passato
che vorresti rivivere e il futuro
rimane in fondo opaco e misterioso.
Fa paura quello che prima
era solo curiosità, voglia di vivere
con la speranza del domani.

Ivincitori che sono stati premiati il 21 Maggio u.s. nei saloni della affollata e  prestigiosa cornice dell’Istituto Principe di Castenuovo di Viale del Fante 66 a Palermo sono.
Sezione Disegno/Pittura: Marisa Battaglia e Adele Musso, 1°premio ex aequo; Lorna Letizia e Claudio Romano, 2° premio ex aequo;
Sezione Fotografia: Gregorio Bertolini, 1° premio; Federico Di Chiara, Antonio Ferrante e Roberto Oriti, 2°premio ex aequo; Tury Di Piazza, Angela Ruffino e Paolo Terruso, 3° premio ex aequo; Sezione Poesia/Prosa (italiana): Maria Teresa Lentini, 1°premio; Daniela Robberto, 2° premio; Paola Puzzo Sagrado, 3° premio. Sezione Poesia/Prosa (siciliana): Giuseppe Ingardia, 1°premio; Giuseppe Cinà, Maria Teresa Lentini e Emilia Merenda, 2° premio ex aequo; Teresa Riccobono, 3° premio.
La Targa Premio Speciale “Roberta Lombardo” a  Maria Teresa Lentini per l’insieme delle opere presentate.
Fra i meritevoli di segnalazione sono stati gratificati con la “menzione” i seguenti concorrenti: Eleonora Bruno, Jonny Carolla, Maria Nilde Randazzo per il Disegno/Pittura; Domenico Drago, Rossella de Luca, Salvo Zanghì, per la Fotografia; Valentina Haré, Sofia Sanfilippo, Marianna Simonetta, Pietro Vizzini per Poesia/Prosa (italiana); Emanuele Insinna, Adele Musso, Giovanni Mattaliano, Giovannella Scifo e Giuseppe Pappalardo per Poesia/Prosa ( siciliana).
La giuria era composta da Beppe Trapani, responsabile del settore socio-culturale del CRAL; da Giovanna La Bua, responsabile della Associazione Imago biblioteca e dal noto anchorman e scrittore Gaetano Basile  che ha intrattenuto con la professionalità che gli si riconosce la folla numerosa di astanti; membri aggiunti il pittore Mario Carlo Letizia e il poeta Giuseppe Pappalardo in qualità critico fotografico.
Maggiori informazioni potranno essere desunte dal fascicolo n. 11 della collana CRAL realizzato a cura di B. Trapani, di G. La Bua e di Vincenzo Fiore che quest’anno ne ha curato l’impaginazione e la grafica.
Al momento di andare in stampa non ci sono pervenute foto tranne quelle che ci ritraggono a corredo del pezzo “Teresa Riccobono, premiata” presente nella pagina Eventi.
Riteniamo di rendere un utile servizio pubblicando, nella pagina “Poesie”  la lirica “Ricordo di un’estate” di Maria Teresa Lentini, premiata col 1° premio nella sezione Poesia/Prosa (italiana) e, nella pagina “ Racconti”,  quello di Daniela Robberto, “Quando eravamo felici”, 2° premio nella stessa sezione.


Redazione
Biografia


'Sicilianamente' ha 2 commenti

  1. Redazione

    12 giugno 2015 @ 16:33 Redazione

    Grazie per le cortesi parole nei miei riguardi e soprattutto grazie per aver citato questa manifestazione che cerca di animare un CRAL con eventi degni di nota. Sono cose che non si usano più forse perché vanno esaurendosi quelle persone che hai citato e che tengono vivo il piacere della cultura anche a livello popolare.
    Un grosso in bocca al lupo per il Bandolo, nella nuova veste.
    Gaetano Basile

    Reply

  2. 12 luglio 2015 @ 18:53 Johnf767

    Very good blog post.Really thank you! Fantastic. edfcefbdbbec

    Reply


Vuoi scrivere cosa ne pensi?

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.


L'editoriale è firmato da: Consiglio

Amministrazione